Trimestrale di Goldman non scalda i bancari italiani, salgono bene Unicredit e Banco Popolare

Inviato da Redazione il Mar, 18/12/2007 - 15:06
La trimestrale sopra le attese comunicata prima dell'avvio di Wall Street da Goldman Sachs non scalda più di tanto i titoli del settore bancario italiano che si mantengono in territorio misto. Ritraccia leggermente dai massimi intraday il Banco Popolare (+2,24%) che sfrutta la speculazione sulla possibile cessione di una quota di Efibanca. A ruota Unicredit (+1,83% a 5,67 euro), tra i più penalizzati nelle scorse sedute. Ieri la controllata Bank Austria ha ceduto 850 mln di crediti non performing senza però rendere noto il prezzo. Intanto il ceo di Unidredit, Alessandro Profumo, ha detto di attendersi la normalizzazione dei mercati nella primavera del 2008 ribadendo che il suo gruppo non ha bisogno di aumenti di capitale.
COMMENTA LA NOTIZIA