Trichet: "Bce non reagisce a stimoli erratici dei mercati"

Inviato da Redazione il Ven, 07/04/2006 - 09:20
Nulla di fatto per i tassi di interesse in Eurolandia che sono stati lasciati invariati, secondo le attese, al 2,5% dalla Bance centrale europea. E nulla di fatto potrebbe essere anche a maggio con il presidente Trichet che ha frenato, nella conferenza stampa seguita alla riunione, le aspettative dei mercati che da giorni puntavano su un'accelerazione della manovra che però, secondo le parole del governatore "non corrisponde all'attuale posizione del Consiglio direttivo". La "crescita tendenziale di rafforza" ha detto Trichet, nonostante i "rischi" provenienti dal petrolio e i rischi globali e mentre restano "rischi al rialzo per l'inflazione nel medio termine", la porta viene lasciata aperta a successivi rialzi, anche per giugno. "Noi facciamo quello che riteniamo giusto - ha spiegato e non reagiamo a input erratici dei mercati".
COMMENTA LA NOTIZIA