1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Triboo Digitale, acquistato ramo d’azienda di Fully Commerce per gestione e-store

QUOTAZIONI Triboo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Triboo Digitale, ecommerce company del Gruppo Triboo che controlla tra le altre properties le testate del gruppo Brown Editore, ha siglato un accordo vincolante per l’acquisizione del ramo di azienda di Fully Commerce (Gruppo Develon) relativo all’attività di progettazione e gestione di store ecommerce. Il ramo d’azienda ha realizzato nell’esercizio 2015 un fatturato di oltre 5,7 milioni di euro, con un primo margine sulle vendite pari al 25,7% generati grazie a circa 54,4 mila ordini.
L’operazione, si legge nella nota diffusa oggi, rientra nella strategia di crescita del gruppo, che negli ultimi mesi ha concluso numerose acquisizioni volte a rafforzare il team di sviluppatori e programmatori e ampliare il numero di store gestiti. Grazie all’accordo odierno, Triboo Digitale prenderà in gestione gli store digitali di diversi brand tra i quali: Durex, Dainese, Cisalfa, Stefanel e Invicta. “Stiamo spingendo l’acceleratore sulla crescita del Gruppo per acquisizioni – ha commentato Giulio Corno, presidente del Gruppo Triboo – Dalla quotazione, avvenuta all’inizio del 2014, sono già 9 le operazioni di questo tipo portate a termine, segno che la nostra società è in salute e punta a ricoprire un ruolo di leadership nel settore dell’ecommerce, dell’advertising e dell’editoria online”.
Grazie alla sede di Fully Commerce, a Vicenza, Triboo Digitale potrà anche contare su un hub per lo sviluppo delle proprie attività nel nord-est, territorio ricco di imprese ad alta vocazione internazionale. “L’operazione con Fully Commerce, oltre a farci entrare in contatto con importanti brand conosciuti a livello internazionale, favorisce il presidio di Triboo Digitale in un’area geografica – il nord-est – da sempre considerata tra le più innovative del Paese”, ha commentato Alessio Barbati, chief eCommerce officer di Triboo Digitale.
Il controvalore dell’acquisizione è fissato in un importo pari a 1,2 milioni di euro (salvo aggiustamenti in funzione dei debiti e crediti del ramo d’azienda). Il closing dell’operazione è previsto nella prima metà di novembre.