1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Internal dealing ›› 

Triboo, Compagnia Digitale Italiana cede 7,4% a 8 investitori. Scende sotto 60% del capitale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Compagnia Digitale Italiana (CDI), azionista di maggioranza di Triboo Spa, società quotata all‘AIM Italia che controlla tra le altre properties anche le testate del gruppo Brown Editore, ha ceduto come da impegni assunti il 3 dicembre 2015 le azioni acquistate a suo tempo da Digiz Holding S.r.l. “in esenzione dall’obbligo di promuovere una offerta pubblica di acquisto”.
La cessione, per complessivi 2.135.000 titoli, pari a circa il 7,4% del capitale si sono svolte fuori mercato nei confronti di 8 investitori “individuati da CDI con il supporto di Sator S.p.A. che ha anch’essa investito nell’ambito dell’operazione” precisa un comunicato.

La nuova compagine sociale di Triboo, dopo l’operazione odierna, risulta quindi così composta:

Compagnia Digitale Italiana S.p.A., titolare di 17.134.848 azioni pari al 59,62% del capitale sociale
First Capital S.p.A., titolare di 1.596.500 azioni, pari al 5,55% del capitale sociale
– La società stessa che detiene 340.500 azioni proprie, pari all’1,18% del capitale sociale.

Le restanti 9.668.362 azioni, pari al 33,65% del capitale sociale, sono scambiate sul mercato AIM Italia.
Il comunicato ricorda ingine che l’Emittente ha emesso solo azioni ordinarie, “e non esistono altri tipi di azioni che conferiscano diritti di voto o di altra natura diversi dalle azioni ordinarie”.