Tremonti fa pace con Profumo e Passera

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giulio Tremonti supera le divisioni con le big bancarie. Basta guerre tra il ministro dell’Economia da una parte e banche e Fondazioni dall’altra dopo le polemiche susseguenti il rifiuto dei Tremonti-bond. Nella sede milanese dell’Agenzia delle Entrate, prima in un colloquio ristretto e poi a pranzo davanti a un arrosto, Tremonti ha siglato la tregua – anzi la pace, come la definisce – con la doppia coppia più alta che si possa pescare nel mazzo delle Fondazioni e delle banche. Per gli azionisti del mondo creditizio il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, grande socio di Intesa-Sanpaolo ma soprattutto presidente dell’Acri, e il vicepresidente di Unicredit Fabrizio Palenzona. Le banche sono rappresentate da Alessandro Profumo e Corrado Passera, i due manager che guidano proprio Unicredit e Intesa-Sanpaolo. Quel duo che – Tremonti dixit pochi giorni fa – concentra nelle sue mani il 30% dei crediti ed è «troppo asimmetrico e distante dal territorio».