Tracollo di Piazza Affari: Ftse Mib -6,80%, spread Btp-Bund a livelli record -1

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 01/11/2011 - 17:52
Giornata disastrosa per la Borsa di Milano, che ha registrato il peggior ribasso percentuale da ottobre del 2008. A scatenare il panico l'annuncio da parte del primo ministro greco George Papandreou di indire un referendum popolare sul piano di aiuto stabilito dall'Unione Europea. In caso di esito negativo, ci sarebbe in ballo l'intera stabilità dell'eurozona. Ne è convinta l'agenzia internazionale Fitch che ha previsto anche un aumento del rischio di un default non pilotato greco e un'uscita dal paese dall'euro. Intanto il premier greco, George Papandreou, avrebbe convocato nel pomeriggio una riunione di emergenza del governo. Lo riferisce l'agenzia ellenica Ana, secondo cui il vertice sarebbe stato convocato nel tentativo di contenere le polemiche nate all'interno del partito.
Pesanti sono state le conseguenze sui titoli di stato italiani: il differenziale di rendimento con i titoli di stato tedeschi ha toccato il nuovo record a 459 punti. Ora gli occhi sono puntati sul vertice di domani tra le autorità europee, il Fondo monetario internazionale (Fmi), il Governo greco a Cannes, prima del summit del G20 in agenda giovedì e venerdì nella città francese. Silvio Berlusconi ha cercato di rassicurare i mercati finanziari: il premier, ha fatto sapere, sta mettendo a punto l'operatività delle misure dell'agenda europea concordate con Bruxelles, che verranno illustrate ai partner del G20. "Le scelte del governo - ha assicurato il Cavaliere - saranno applicate con la consapevolezza, il rigore e la tempestività imposti dalla situazione". In questo quadro il Ftse Mib ha perso il 6,80% a 14.928,24 punti e il Ftse All Share il 6,13% a quota 15.798 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA