TPS: il titolo chiude a 4,50 euro, +40,62% nel primo giorno di negoziazioni su AIM Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel giorno del debutto delle azioni sull’AIM Italia, il titolo TPS, holding operativa del Gruppo TPS (servizi tecnici e di ingegneria in campo aeronautico), ha chiuso la seduta a 4,50 euro, +40,62% rispetto al prezzo di collocamento di 3,20 euro (capitalizzazione a circa 26,5 milioni di euro).

“Fondata nel 1964 a Gallarate, TPS, Technical Publications Service, è stata una delle prime realtà italiane ad offrire un servizio esterno di analisi e redazione delle pubblicazioni tecniche destinate all’industria aeronautica, collaborando con le principali aziende nazionali sin dalla metà degli anni ’60, con la realizzazione di documentazione tecnica e manualistica di bordo”, riporta una nota della società.

La società nel 2015 ha registrato ricavi pari a 8,1 milioni, un Ebitda di circa 1,3 milioni ed un Ebitda margin del 16,1% (dati consolidati proforma) e conta circa 150 dipendenti tra ingegneri e tecnici specializzati. Nel primo semestre 2016 i tre dati si sono rispettivamente attestati a 7,9 milioni, a 1,8 milioni ed al 22,7%.

Il flottante della Società è pari a circa il 15,2% del capitale sociale. Nell’ambito dell’operazione di quotazione, alle azioni sono stati gratuitamente assegnati 5.898.500 warrant (nel rapporto di un warrant per ciascuna azione detenuta o sottoscritta). Le finestre di esercizio sono previste nel 2018, 2019 e 2020, dove ogni 10 (dieci) warrant esercitati si ha diritto ad 1 (una) azione di compendio.