1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tour del Trading, come la finanza quantitativa aiuta a vincere la competizione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Durante le settimane del Tour de France, Saxo Bank ha lanciato una competizione su scala globale dedicata al trading. I trader di tutto il mondo si sono sfidati tra il 29 giugno e il 21 luglio utilizzando gli oltre 30.000 strumenti messi a disposizione dalla piattaforma della banca danese. Di questi, oltre 169 cross valutari, 41 opzioni Forex, oltre 8.700 CFD, 2.270 ETF, 18.400 azioni di 33 Borse globali, Contract Options e oltre 250 Futures.

Il Tour del Trading, questo il nome della manifestazione che ha visto sfidarsi trader di 93 nazionalità diverse per un totale di circa 2.800 partecipanti, ha visto primeggiare un giovane italiano: Nicola Marzo.

Giovane bocconiano specializzato nella finanza quantitativa, Nicola ha trasformato in poche settimane i 100 mila dollari Usa virtuali messi a disposizione da Saxo Bank in 2.996.687,65 euro! Per capire la performance stratosferica basta guardare quanto hanno fatto gli altri partecipanti che si sono aggiudicati un posto sul podio della competizione. Al secondo posto si è classificato Marcos Maldonado con 1.275.088,92 euro, al terzo il danese Simon con 1.270.734,35 euro. Insomma, Nicola, che l’anno scorso si era già aggiudicato un’altra competizione organizzata da Saxo Bank, la Bocconi Trading Competition, ha più che doppiato il secondo classificato. Inevitabile che Marzo abbia dominato anche la classifica nazionale, con i rivali Igor e Matteo che hanno totalizzato nel corso del Tour del Trading rispettivamente 352.383,75 euro e 346.649,34 euro.

Essendo stato un italiano a primeggiare nella classifica globale, ad aggiudicarsi la vittoria nazionale è stato così il secondo classificato. Il prossimo 15 settembre potrà partecipare all’ultima tappa del Giro di Spagna in programma a Madrid salendo direttamente sull’auto dei direttori sportivi.

Grazie a questa vittoria, Marzo si è aggiudicato un premio particolarmente ambito, specialmente per gli amanti delle due ruote: la bicicletta usata dal campione spagnolo Alberto Contador all’ultimo Tour de France. Il corridore iberico si è classificato al quarto posto nella classifica finale della manifestazione transalpina.

Ma come ha fatto Nicola a raggiungere un simile risultato? Semplice, ha applicato gli insegnamenti universitari in materia di finanza quantitativa al trading, sfruttando l’assenza dei costi commissionali per implementare una strategia solitamente nelle corde delle maggiori banche di investimento.

“A un certo punto mi sono trovato ad aver montato una posizione da 5 miliardi di dollari Usa”, ha spiegato la sua strategia operativa Marzo, evidenziando come “questo è stato reso possibile dal margine esiguo che mi veniva richiesto per sviluppare la mia tecnica”.

La tecnica di trading utilizzata da Nicola Marzo è stata davvero sopraffina, specie se si considera la giovane età e la relativa esperienza nel campo del trading. Il ragazzo italiano ha sopraffatto tutti i concorrenti grazie utilizzando il rollover spread sul cross Dollaro Usa/Dollaro Australiano.

Nella pratica Marzo ha implementato una sorta di carry trade andando continuamente short sui contratti spot e long su quelli forward e beneficiando così dei diversi livelli di tasso di interesse che contraddistinguono le politiche monetarie delle due banche centrali.

Scelta che ha visto i guadagni di Nicola iniziare a volare mano a mano che i diversi contratti andavano a scadenza. “Certo, un cambio nelle politiche monetarie delle due banche centrali avrebbe modificato tutto lo scenario ma ero abbastanza fiducioso che questo non accedesse”, ha dichiarato il giovane studente universitario.