Tornano di moda i conti-fondi in scia alla crisi finanziaria e ai tassi bassi

Inviato da Redazione il Mar, 01/09/2009 - 11:46
Tornano di moda i conti-fondi, quei prodotti finanziari che sono un mix tra un conto corrente e una gestione in fondi. In tempi di crisi dei mercati e dei fondi e di fronte a tassi ridotti quasi a zero, gli investitori stanno riscoprendo questi strumenti ibridi, che garantiscono qualche punto di rendimento in più grazie a una gestione più dinamica dei risparmi. La scelta sul mercato è abbastanza varia. Si trovano i conti-fondi più tradizionali, che abbinano al conto corrente un semplice fondo monetario, ma anche quelli più complessi che prevedono l'ingresso di una parte di liquidità sui mercati azionari. Il sottoscrittore sceglie al momento dell'adesione il livello di giacenza della liquidità (massima, media, minima). Periodicamente la banca verifica il saldo del conto corrente per poi decidere se e quanto investire in quote di un fondo già prescelto. Per esempio se il saldo del conto corrente è sotto la soglia minima stabilita, per via dei prelevamenti, la banca effettuerà un disinvestimento dal fondo. Viceversa, nel caso in cui la liquidità superi la soglia massima, si effettueranno investimenti. La gestione dinamica del conto corrente potrebbe però avere qualche controindicazione. Tra queste, i costi di gestione e la maggiore probabilità di andare in rosso.
COMMENTA LA NOTIZIA