1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Torna la voglia di Ipo. A Piazza Affari debutta Yoox, prima (e ultima) matricola del 2009

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari aprirà domani le porte alla prima e ultima matricola del 2009. Si tratta di Yoox, società leader nell’e-commerce di abbigliamento e accessori, che debutterà sul segmento Star di Borsa Italiana. Yoox sarà la prima matricola sul listino milanese dopo 20 mesi senza debutti a causa delle ripercussioni della Grande Crisi che hanno reso impervia la strada verso Piazza Affari delle società vogliose di confrontarsi con il mercato.
L’offerta pubblica di vendita e sottoscrizione di Yoox si è chiusa con un’oversubscription di oltre 4,3 volte l’offerta in oggetto con richieste per complessive 105,65 milioni di azioni da parte di 995 richiedenti. Il ricavato derivante dall’offerta globale al netto di spese e commissioni per il consorzio ammonterà a circa 94,9 milioni. Yoox ha fissato a 4,3 euro il prezzo delle azioni ordinarie. La forchetta di prezzo era stata indicata a 3,6-4,5 euro. Saremo con ogni probabilità l’unica matricola del segmento Star nel 2009 e questo è già un motivo d’orgoglio”, ha ammesso prima dell’avvio dell’Opvs il fondatore di Yoox, Federico Marchetti.
L’Ipo era riservata per circa il 10% al retail e per il restante 90% agli investitori istituzionali. Post-aumento di capitale, Yoxx al prezzo di Ipo capitalizza 216 milioni di euro.


Carenza di Ipo che nell’ultimo anno e mezzo è stato un fenomeno di natura globale, con una piccola ripresa lo scorso trimestre trainata dalle Ipo made in China. Nel terzo trimestre del 2009, a livello globale le IPO cinesi hanno contribuito a generare un valore di mercato delle IPO pari a 37.8 miliardi di dollari. Si tratta dell’importo più alto dal secondo trimestre 2008 ed è in crescita del 292% rispetto al trimestre precedente. Secondo i dati dell’ultima indagine condotta dagli analisti di Ernst & Young, nel terzo trimestre si è tornati a livelli simili per valore (ma non per numero) ai trimestri del 2005 e 2006.