Torna la paura a Piazza Affari, il Ftse Mib chiude con un tonfo di oltre il 6% -2-

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 18/08/2011 - 17:46
A Piazza Affari è crollata la galassia Agnelli: Fiat Spa ha ceduto l'11,80% a 4,33 euro, Fiat Industrial il 13,30% a 6,09 euro, Exor il 9,08% a 15,32 euro. Sono giorni difficili per il Lingotto risente delle notizie arrivate da Stati Uniti e India e dai dati sulle vendite in Brasile. Dopo tre giorni di rialzi, le vendite sono tornate a colpire il comparto bancario: Intesa SanPaolo è arretrata del 9,26% a 1,196 euro, Banco Popolare del 7,69% a 1,20 euro, Popolare di Milano del 7,43% a 1,533 euro, Unicredit del 7,41% a 0,955 euro, Monte dei Paschi del 6,13% a 0,45 . Profondo rosso anche per Fondiaria-Sai (-12,30% a 1,44 euro), Stm (-9,36% a 4,28 euro) e Finmeccanica (-9,32% a 4,516 euro). Non si sono salvati nemmeno i colossi pubblici dell'energia: Enel ha ceduto il 5,39% a 3,338 euro, Eni ha lasciato sul parterre il 4,83% a 12,80 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA