Torna l'interesse sui titoli petroliferi a Piazza Affari

Inviato da Micaela Osella il Mar, 01/08/2006 - 14:38
Quotazione: SAIPEM
Quotazione: ENI
I titoli del petrolio tornano a far sentire la loro voce a Piazza Affari. Eni si limita a spuntare un +0,33% scambiando a quota 24,9 euro. Più forti le società attive nella raffinazione del greggio. Tenaris guadagna infatti l'1,95% a 15,23 euro. Anche Saipem si mette in luce con un +1,91% a 18,29 euro. La marcano stretta Saras in progresso dello 0,96% a 4,98 ed Erg in rialzo dello 1,95% a 19,38 euro. Dalle sale operative spiegano che l'oro nero è diventato un bene sempre più prezioso ultimamente. Tanto che oggi scambia sopra i 74,5 dollari. "Le notizie che arrivano sul fronte internazionale non lasciano prevedere nulla di buono", dice un operatore, spiegando che l'Onu ha puntato il dito contro l'Iran. "Entro il 31 di agosto l'Iran dovrà concludere sperimentazioni sul nucleare altrimenti ci saranno sanzioni. La situazione è incandescente", aggiunge il trader. Di certo a riportare d'attualità le azioni del comparto petrolifero sono anche diversi studi firmati da prestigiose case d'affari, usciti negli ultimi giorni.
COMMENTA LA NOTIZIA