1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tonfo di Mps, rosso intenso anche per Mediolanum

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A Milano giornata di passione per il titolo Mps, afflitto dalle vendite sin dalla partenza delle negoziazioni. Inizialmente, si erano diffusi sui mercati finanziari timori circa i conti dell’istituto di Rocca Salimbeni. In un secondo tempo, quando Mps ha annunciato i risultati semestrali, le preoccupazioni si sono concretizzate e l’azione in Borsa non è riuscita a risollevarsi dal rosso. L’utile netto consolidato del primo semestre 2004 di Mps si è attestato a 230 milioni di euro, in crescita del 18,4% sull’analogo valore del 2003, ma al di sotto delle attese degli analisti. Hanno deluso il mercato anche i risultati di Mediolanum, che hanno evidenziato utile netto consolidato di 77 milioni di euro, in crescita del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il titolo dell’istituto guidato da Ennio Doris ha messo a segno la seconda peggiore performance del Mib30. Gli ordini si sono concentrati anche su SanPaolo Imi, che renderà noti i conti semestrali lunedì prossimo. Timido segno meno per il titolo Generali. La compagnia assicurativa del Leone ha riportato nel primo semestre 2004 un utile netto a 742 milioni di euro, in crescita del 39,9% rispetto allo stesso periodo 2003. Rosso più intenso a piazza Affari per gli altri due titoli assicurativi, Alleanza e Ras. In lettera anche Telecom Italia, pur con un ribasso inferiore al punto percentuale. Il gruppo della telefonia fissa ha archiviato i primi sei mesi del 2004 con un utile netto a quota 405 milioni di euro contro i 1.056 milioni di euro messi a segno nel corrispondente periodo dell’anno scorso. Prova di forza per il titolo ST Microelectronics, che, con l’aiuto di Nokia, è riuscito a invertire il trend ribassista intrapreso nelle ultime giornate di contrattazione. Il titolo del gruppo italo-francese dei semiconduttori ha firmato la migliore performance del listino principale, grazie alla revisione al rialzo delle stime di utile per il terzo trimestre da parte del colosso finlandese dei telefonini (cliente principale di ST, ndr). Tra i pochissimi titoli che hanno chiuso con segno positivo si è messa in luce Mediaset. Il titolo del Biscione ha potuto beneficiare del buon giudizio degli analisti di Lehman Brothers, che hanno applaudito ai risultati semestrali recentemente annunciati. In leggero rialzo anche il titolo Fiat, nel giorno dell’annuncio di perdite nette di gruppo a quota 658 milioni nel primo semestre del 2004, in leggero calo rispetto allo stesso periodo del 2003.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Articolo IV sull'Eurozona

Fmi, monito all’Italia: “Introduca salario minimo”

L’Italia deve introdurre un salario minimo nelle regioni, potenzialmente differenziato. A scriverlo il Fondo monetario Internazionale del rapporto Articolo IV sull’Eurozona in cui fornisce una serie di raccomandazioni al nostro …

Osservatorio sul precariato dell'Inps

Inps: crescono assunzioni nei primi cinque mesi, +9,8%

Crescono le assunzioni nel periodo gennaio-maggio 2018 secondo i dati contenuti nell’Osservatorio sul precariato dell’Inps, riferiti ai soli datori di lavoro privati. Il dato segna un +9,8% rispetto ad un …