Tonfo di Marsh & McLennan sulle accuse di Spitzer

Inviato da Redazione il Ven, 15/10/2004 - 17:16
Proseguono le tensioni sul settore assicurativo statunitense dopo le accuse lanciate dal procuratore generale di New York, Eliot Spitzer, secondo cui diverse compagnie avrebbero praticato delle distorsioni ai danni dei consumatori. A essere maggiormente penalizzati i titoli Marsh & McLennan che perdono circa il 20% a 28,10 dollari. L'azione legale promossa da Spitzer ha come oggetto proprio le pratiche messe in atto dal broker, che avrebbe favorito alcune controparti assicurative nella conclusione di contratti. Continua anche la flessione del titolo Aig, una delle compagnie a cui Spitzer ha fatto riferimento durante un incontro con la stampa, che dopo il -10% di ieri perde oggi il 4% a 57,57 dollari. Le due azioni citate sono rispettivamente il primo e il terzo titolo più trattato sul Nyse.
COMMENTA LA NOTIZIA