Tonfo di Gm (-23%), tornato i timori di bancarotta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel caos il settore auto statunitense. In avvio il titolo Gm è arrivato a cedere oltre 30 punti percentuali a quota 2,40 dollari per poi attestarsi a 2,7899 dollari (-22,93%). Pesa la frenata dell’amministrazione Obama circa il piano di riassetto prospettato dal colosso di Detroit. E dal governo Usa è arrivata anche la richiesta delle dimissioni del ceo Rick Wagoner. Sul mercato si torna a speculare sull’ipotesi di amministrazione controllata per Gm e Chrysler.