1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Tonfo della Borsa di Shanghai e Hong Kong su decisione Banca centrale cinese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse di Shanghai e di Hong Kong hanno chiuso la seduta odierna in deciso ribasso sulla decisione della Banca centrale cinese di alzare a sorpresa i coefficienti di riserva delle banche a partire dal prossimo 18 gennaio. Tra gli investitori si è subito alzato il timore di una precoce uscita dalle misure di stimolo economico, di un innalzamento dei tassi di interesse e di una conseguente debolezza della valuta locale rispetto al dollaro. Lo Shanghai Composite ha lasciato sul parterre il 3,09% finendo a quota 3.172,658, mentre l’indice Hang Seng è sceso del 2,59% a 21.748,60 punti. Le vendite hanno colpito soprattutto i titoli bancari, come l’Industrial & Commercial Bank of China e la China Construction Bank Corp, in calo entrambe di 5 punti percentuali a Shanghai e di oltre il 3% a Hong Kong. Male anche i titoli legati ai minerari, sulla preoccupazione che la mossa della banca centrale possa indebolire la domanda di risorse naturali. Così sulla piazza azionaria cinese Jiangxi Copper ha perso il 5,6%, mentre l’Aluminum Corp. of China è caduta di oltre 7 punti percentuali.