Tonfo dell'oro ai minimi dal 2010, pesano super-dollaro e timori rialzo tassi Fed

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 31/10/2014 - 16:26
Nuovo violento strappo ribassista dell'oro. I prezzi del metallo giallo hanno toccato questo pomeriggio i minimi dal 2010. Il future con scadenza dicembre 2014 è sceso fino a 1.161 dollari l'oncia, livello più basso dal luglio 2010. A pesare sono i timori di un rialzo anticipato dei tassi da parte della Federal Reserve dopo la fine del QE3 e la crescita oltre le attese del Pil statunitense nel terzo trimestre dell'anno. Sull'oro pesa anche l'effetto valuta, con il dollaro Usa (in cui è quotato l'oro) schizzato oggi ai massimi a oltre 6 anni rispetto allo yen e a oltre due anni rispetto all'euro.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA