Tonfo del Pil in Giappone, ma Tokyo chiude in rialzo

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 13/08/2014 - 09:43

Doccia fredda per l'economia giapponese. Il Pil nipponico nel secondo trimestre (lettura preliminare) ha segnato un tonfo su base trimestrale dell'1,7% rispetto alla crescita dell'1,5% della precedente rilevazione (dato rivisto da +1,6%). A pesare è stata la contrazione del 5% dei consumi in scia al rialzo dell'Iva dal 5% all'8% scattato lo scorso 1° aprile. Il dato è stato però superiore alle attese degli analisti che si aspettavano una flessione più marcata dell'1,8%.

Parziale la reazione della Borsa di Tokyo che ha chiuso sopra la parità. L'indice Nikkei ha terminato con un rialzo dello 0,4% a 15213,63 punti, mentre il Topix ha segnato un +0,4% a 1262,13 punti. La notizia sul Pil è stata compensata da Sony che ha corso sul listino giapponese dopo aver riportato vendite record della Playstation 4: oltre 10 milioni, mettendo a segno la crescita più forte e veloce nella storia della PlayStation.

Deludenti, anche se lievemente, i dati macroeconomici provenienti dalla Cina. Le vendite al dettaglio sono aumentate a luglio del 12,2% su base annua rispetto al +12,4% della precedente rilevazione. Gli analisti si aspettavano un incremento del 12,5%. Da parte sua la produzione industriale nell'ex Celeste Impero ha mostrato a luglio una crescita annua del 9% rispetto all'aumento del 9,2% precedentemente rilevato. Le attese erano per un incremento del 9,2%.

COMMENTA LA NOTIZIA