Tonfo per Barnes & Noble in Borsa dopo conti e previsioni trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brutto risveglio in Borsa per il titolo Barnes & Noble, in flessione di oltre l’16%. Il gruppo statunitense ha annunciato di avere chiuso il quarto trimestre dell’esercizio fiscale 2010 con una perdita pari a 32 milioni di dollari, ovvero 58 centesimi, rispetto al rosso di 2,7 milioni, ovvero 5 centesimi, dello stesso periodo dell’anno passato. Escluse le poste straordinarie l’utile per azione (Eps) sarebbe stato pari a -89 centesimi, sotto le stime degli analisti pari a un passivo di 81 centesimi. I ricavi sono saliti del 19%, attestandosi a 1,3 miliardi. Per il primo trimestre dell’esercizio fiscale 2011 Barnes & Noble stima una perdita compresa tra 0,85-1,15 dollari per azione.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI USA

Mattel: numeri trimestrali peggiori del previsto, -6,6% nel pre-mercato

Tonfo nel pre-mercato di Wall Street per il titolo Mattel, in rosso del 6,58%. Il colosso californiano produttore di giocattoli ha terminato gli ultimi tre mesi con un rosso per azione di 32 centesimi, contro i -17 stimati dagli analisti.

In calo …

TRIMESTRALI USA

General Electric: utile e fatturato sopra le stime nel Q1

+0,2% nel pre-mercato di Wall Street per il titolo General Electric dopo la presentazione dei conti trimestrali. Il conglomerato ha terminato il primo trimestre con un utile di 619 milioni di dollari, contro i -61 milioni di anno fa.

Al netto del…

TRIMESTRALI EUROPA

Philips Lighting: i conti trimestrali sostengono il titolo

Segno più ad Amsterdam per il titolo Philips Lighting che grazie a un +3,33% si porta a 27,9 euro. La società nata lo scorso anno dallo spin-off da Philips ha annunciato di aver chiuso l’ultimo trimestre con un Ebita “adjusted” in aumento del 17% a …

TRIMESTRALI USA

Visa: -75% per gli utili trimestrali, +2,1% nel pre-mercato

+2,1% nel pre-mercato di Wall Street per il titolo Visa nonostante un calo degli utili del 75% negli ultimi tre mesi. Nel secondo trimestre fiscale, il colosso delle carte di credito ha guadagnato 430 milioni di dollari, contro gli 1,71 miliardi di 1…