Tokyo, pesante rosso a causa di petrolio e dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata negativa per la Borsa del Sol Levante che chiude con un pesante passivo. L’indice Nikkei è arretrato dello 0,84% a 11.500,18 mentre il Topix ha lasciato sul terreno lo 0,82% a 1.152,95. Si tratta dei livelli più bassi dalla prima decade di febbraio. Alla base delle rilevanti vendite il balzo di petrolio e materie prime (51 dollari per azione il greggio a New York) e la rinnovata debolezza del dollaro.