Tokyo in volata. Dopo la BoJ è il turno di Abe, si va verso rinvio rialzo tasse

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 11/11/2014 - 09:54
Nuovo scatto in avanti della Borsa di Tokyo che oggi si è spinta sui massimi degli ultimi 7 anni. L'indice Nikkei ha segnato un balzo di oltre 2 punti percentuali chiudendo la seduta a 17.124 punti, sui massimi dal lontano novembre 2007. A livello settoriale ottimi i servizi per i consumatori, la telefonia e la tecnologia. A dare ulteriore spinta al listino nipponico è l'ennesima discesa delle quotazioni dello yen con cross usd/yen portatosi in area 116 sulle attese di un rinvio dell'ulteriore rialzo dell'aliquota Iva. 

La prova di forza della Borsa di Tokyo, abbinata ai nuovi record toccati ieri sera da Wall Street, sostiene oggi anche le Borse europee con Piazza Affari in rialzo dello 0,7% dopo la prima mezz'ora di contrattazioni in attesa della raffica di trimestrali in arrivo oggi, in particolare quelle di tutte le big bancarie. Rialzo più marcato per Madrid (+0,98%), mentre salgono di circa mezzo punto percentuale Parigi e Francoforte. 

Abe pensa a rinvio aumento IVA ed elezioni anticipate 
A dare la spinta oggi all'azionario giapponese, già protagonista nelle scorse settimane a seguito del nuovo allentamento monetario da parte della Bank of Japan, sono le ultime indiscrezioni circa le prossime mosse del premier Shinzo Abe. Secondo quanto scritto dal quotidiano Yomiuri, Abe sarebbe intenzionato a convocare le elezioni anticipate nel caso decidesse di rinviare l'aumento delle imposte. 
L'ulteriore aumento dell'aliquota IVA dall'8% al 10% è previsto nell'ottobre del 2015. Il primo aumento dell'Iva, dal 5 all'8%, è effettivo dall'aprile scorso e ha impattato negativamente sull'economia giapponese con Pil annualizzato in calo dell'1,7% nel secondo trimestre dell'anno. La maggioranza dei giapponesi risulta contrario a un nuovo aumento delle tasse e la mossa di ritardare il rialzo dell'IVA e indire elezioni anticipate potrebbe consentire ad Abe di riguadagnare consensi.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA