Tod's, pronta a camminare lungo la strada del long

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 01/02/2011 - 12:03
Quotazione: TOD'S
Fortemente penalizzata in Borsa dopo la vendita a investitori istituzionali da parte dei fratelli Della Valle di una quota di circa il 10% della società (closing avvenuto a 76 euro per azione), prova a rialzare la testa Tod's. Le azioni del gruppo marchigiano, dopo 5 sedute caratterizzate dalla contrazione della volatilità e da una fase di congestione, oggi puntano infatti ad accelerare il passo rialzista. In tal senso l'accelerazione oltre le resistenze statiche di breve a 75,45 euro sono un elemento che permette di avvalorare tale scenario vista anche la contestuale violazione rialzista della trendline ribassista disegnata con i top decrescenti del 17 e 20 gennaio avvenuta in occasione della seduta del 28 gennaio. Un altro elemento che fa propendere per un periodo di riscossa del titolo viene anche dalle indicazioni di bilancio 2010 avute la scorsa ottava: lo scorso esercizio si è infatti chiuso con vendite per 787,5 milioni di euro, in crescita del 10,4% sull'anno precedente. Con rialzi a doppia cifra in Asia (+30,5%) e in Nord America (+15%), il gruppo del lusso ha anticipato che anche per il 2011 sono attesi ottimi risultati. A sostegno di tale aspettative gli ottimi risultati degli ordini raccolti relativi alla stagione primavera-estate. Volendo sfruttare a livello operativo tali indicazioni è dunque possibile entrare long a 75,50 euro. Con stop in caso di violazione dei minimi di periodo di 73 euro, il primo target è individuato in prossimità dei top di metà gennaio in area 79 euro. Il secondo obiettivo dell'operatività prevede invece un allungo più consistente, volto alla chiusura del gap down lasciato aperto in corrispondenza delle sedute del 14 e 15 dicembre scorso. Per questa ragione, considerando che gli investitori potrebbero essere spinti a completare il pull back della trendline ascendente di medio periodo tracciata con i minimi del 24 agosto e del 12 novembre e violata in occasione della seduta del 15 dicembre, il secondo obiettivo della strategia è posizionato a 84,65 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Malerte scrive...
Coccinell scrive...
atomos scrive...
pone scrive...