1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tobin Tax: la proposta di IFMAdvisor interessa, ora la parola passa al Senato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Di seguito pubblichiamo il comunicato stampa diffuso oggi da IFMAdvisor, associazione senza scopi di lucro che raccoglie i professionisti del settore del trading. Fondata da esperti in vari campi dell’investimento finanziario, si sta proponendo come interlocutore di riferimento di Parlamento, Ministero dell’Economia e Banca d’Italia nello studio di una Tobin Tax che non porti a una destabilizzazione dell’intero sistema finanziario italiano. La redazione e la struttura di Brown Editore sostengono la visione, il lavoro e la preoccupazione  per il sistema Italia evidenziato dall’associazione e per questo ne appoggiano l’iniziativa
L’IFMAdvisor, associazione di categoria che propone la tutela dei piccoli investitori privati, desidera aggiornare l’opinione pubblica sulle iniziative intraprese nell’ultimo periodo in merito agli incontri tenuti con numerosi esponenti politici di entrambe le parti e con i tecnici del Ministero dell’Economia e di Banca d’Italia.
Nella giornata di ieri, 22 novembre 2012, il Presidente dell’IFMAdvisor Antonio Carnevale, il Vice presidente Biagio Milano e i soci fondatori Edoardo Liuni e Saverio Berlinzani hanno dapprima incontrato l’Onorevole Boccia del Partito Democratico, uno dei più importanti sostenitori della Tobin Tax nonché Coordinatore Economico dello stesso PD.
L’incontro si è svolto in un clima di cordialità e cooperazione. L’onorevole Boccia ha spiegato le ragioni di una Tobin Tax che faccia pagare poco, ma tutti, senza voler alterare il buon funzionamento del mercato e auspicando la non destabilizzazione dello stesso per evitare una fuga di capitali che sarebbe estremamente dannosa per il Paese. I rappresentanti dell’IFMAdvisor hanno illustrato la proposta alternativa, che ha l’obiettivo di far pagare tutti con senso di responsabilità, soprattutto la “speculazione”, ma con l’ottica di salvaguardare sia il mercato finanziario italiano che la necessità di avere introiti fiscali. A fine incontro l’On. Boccia ha dichiarato che valuterà attentamente la nostra proposta e la girerà ai responsabili PD in Senato.
Successivamente gli stessi hanno incontrato i Senatori Lannutti e Musi, i quali hanno apprezzato la proposta IFMAdvisor, ribadendo la propria volontà di studiare un emendamento che tenga conto della nostra proposta, aggiungendo anche l’esclusione delle persone fisiche residenti dall’applicazione della norma.
Infine, in serata, la delegazione è stata ricevuta al Ministero dell’Economia e delle Finanze dove ha incontrato un funzionario del dicastero, insieme ad alcuni rappresentanti di Banca d’Italia, i quali hanno manifestato interesse per la proposta presentata dall’associazione, entrando nel dettaglio dei numeri e delle aliquote proposte.
Il Presidente dell’IFMAdvisor Antonio Carnevale, a nome di tutta l’associazione, ringrazia gli esponenti politici e i rappresentanti del MEF e Bankitalia per aver reso possibili questi incontri e auspica una sempre maggiore collaborazione con le varie istituzioni, per poter offrire il proprio contributo all’analisi di un tema così delicato come quello della Tobin Tax.