Tobin Tax: Italia pronta al veto con tassazione su titoli di Stato

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 19/04/2013 - 17:03
L'Italia pronta ad un duro scontro in merito alla possibilità di introdurre nella Tobin Tax anche le transazioni dei titoli di Stato. Lo ha detto Ferdinando Nelli Feroci, l'ambasciatore permanente italiano presso l'Unione europea, durante una conferenza stampa come riportato dalle maggiori agenzie di stampa, aggiungendo come l'esclusione dalla base imponibile delle transazioni sui titoli di Stato sia per l'Italia una linea rossa invalicabile. "Su questo punto molto delicato per noi - ha sottolineato il rappresentante - siamo pronti ad andare allo scontro, al confronto duro, per noi è una posizione irrinunciabile, spero che i nostri partner lo capiscano". In caso contrario, ha proseguito Nelli Feroci, non ci sarà una tassa sulle transazioni finanziarie.

Secondo alcune indiscrezioni, a chiedere di voler applicare la tassa anche sulle transazioni sui titoli di Stato sarebbe in primis la Germania, seguita poi da altri Paesi del Nord Europa mentre sulla stessa linea dell'Italia ci sarebbe la Spagna. Per l'approvazione dell'imposta è necessario l'assenso di tutti i Paesi che hanno aderito alla cooperazione rafforzata e l'Italia, con eventuale veto, ne impedirebbe l'introduzione. Gli altri Stati sono Francia, Germania, Spagna, Austria, Belgio, Grecia, Slovenia, Slovacchia, Estonia e Portogallo.
COMMENTA LA NOTIZIA