Tobin tax di Barroso, per il Credit Suisse l'impatto sui mercati è pesante

Inviato da Massimiliano Volpe il Gio, 29/09/2011 - 11:59
Gli analisti del Credit Suisse hanno simulato l'impatto sui mercati relativo all'introduzione nei Paesi dell'Unione Europea di una imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin tax). L'introduzione di questa tassazione è stata ipotizzata ieri dal presidente della Commissione Ue Barroso che ha stimato un gettito di 57 miliardi di euro all'anno. Secondo il Credit Suisse circa il 40% degli scambi al Lse è effettuato da sistemi di trading high frequency e pertanto l'impatto della tassazione sarà significativo con riflessi negativi sui volumi e sulla liquidità del mercato. Tra i soggetti più penalizzati le banche di investimento che potrebbero decidere di modificare il loro business model. Per il Credit suisse il gettito stimato potrebbe così diminuire rispetto a quanto preventivato. Al momento gli analisti rimangono scettici sulla possibile introduzione di questa tassazione visto che la Gran Bretegna si è già opposta a questa iniziativa.
COMMENTA LA NOTIZIA