Tlc: l'acquisizione di AT&T mette in movimento i big europei, DT vola a Francoforte

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 21/03/2011 - 10:58
Un inizio di settimana sprint per i titoli telefonici europei, in scia all'accordo siglato dall'americana AT&T con Deutsche Telekom per acquistare T-mobile Usa. L'operazione, dal valore complessivo di 39 miliardi di dollari, avverrà in denaro e scambio di azioni. Deutsche Telekom riceverà infatti anche una partecipazione di circa l'8% in AT&T. L'accordo, che dovrebbe essere perfezionato nei prossimi 12 mesi, è stato accolto con il sorriso dagli analisti: Ubs ha promosso Deutsche Telekom a neutral dal precedente sell e ha alzato il target price a 10 euro da 8,40 euro. "La vendita è stata una buona mossa - hanno commentato oggi gli esperti - data la buona valutazione (circa il 50% sopra il consensus) e il fatto che T-Mobile Usa dovrà lottare per raggiungere gli obiettivi". Gli analisti di Deutsche Bank vedono interessanti scenari anche per Vodafone, che detiene il 45% di Verizon Wireless, operatore Usa che dovrà ora confrontarsi con una rivale, AT&T, allargata. "L'unione di AT&T con T-Mobile Usa ricoprirà una quota di mercato di circa il 42% contro la quota del 31% di Verizon Wireless". Una posizione che, secondo il broker tedesco, potrebbe risvegliare la competizione di Verizon e così la sua voglia di acquisizioni. "L'incertezza sulla reazione di Verizon a questa acquisizione di AT&T potrebbe creare volatilità sull'azione Vodafone - concludono gli esperti - Potremmo prendere un vantaggio acquistando il titolo soprattutto sotto i 170 pence (il target price è fermo comunque a 215 pence)".
Anche il mercato ha accolto bene quest'ultima acquisizione, dopo che solo giovedì scorso, si era festeggiato per la fusione tra Wind Telecom e la russa Vimpelcomm. Lo STOXX Europe 600 Telecommunications avanza del 3,63%, classificandosi come miglior indice settoriale. Tra i singoli nomi, Deutsche Telekom conquista la scena con un progresso di oltre 12 punti percentuali sulla Borsa di Francoforte. Tonica anche Vodafone, che avanza del 4%. A Piazza Affari Telecom Italia è tra le migliori bluechip con un +1,70%.
COMMENTA LA NOTIZIA