Titoli di Stato e quella sicurezza che paga il 3%

Inviato da Redazione il Lun, 02/02/2009 - 08:30
Tassi bassi. Ma rendimenti da non trascurare. Soprattutto se la Borsa continuerà a soffrire ancora per un po'. Se nel 2009 la facile profezia di tassi ancora più bassi si avvererà, un portafoglio di titoli di Stato in euro, diversificato per scadenze, potrebbe realizzare guadagni compresi fra il 2 e il 5%. Vi sembra poco? Con la prospettiva che il costo del denato arrivi al mai visto 1%, e che la gelata dei prezzi non prosegua, non è corretto vederla così. E comunque sia, l'unica certezza è che nel 2009 difficilmente i titoli di Stato riusciranno a bissare guadagni compresi fra il 3-4% delle obbligazioni a breve termine e il 12-13% di quelle a lunga scadenza che si è registrato nel 2008. Infatti, con rendimenti netti dei Bot schiacciati fra l'1% dei tre mesi, e l'appena 1,26% dei 12 mesi, la cedola pagata dai titoli di Stato a breve riuscirà a malapena a tenere il passo dell'inflazione. Che secondo le prime anticipazioni scenderà a gennaio a un livello dell'1,1% per l'area dei 16 paesi aderenti all'euro.
COMMENTA LA NOTIZIA