1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Titoli del lusso in panne sulle Borse, pesano timori di rallentamento crescita anche in Europa

QUOTAZIONI Tod's
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fitti ordini di vendita sui titoli del lusso che presenziano i listini continentali. Se in Piazza Affari vicino alle case di moda lampeggia a intermittenza la freccia rossa – Luxottica accusa infatti un calo del 4,20% a 19,14 euro di pari passo con Bulgari (-4,44% a 8,55 euro), Tod’s e Geox sono in ribasso di oltre tre punti percentuali rispettivamente a 45,68 euro e a 12,03 euro e Mariella Burani perde il 2% a 17,10 euro – non va meglio alle icone del fashion d’Oltralpe con Lvmh in ribasso del 4,03% a 75,95 euro e Ppr del 4,18% a 93,27 euro. E ancora a Londra Burberry sprofonda a -7,09% a 465 pence. Alcuni trader interpellati da Finanza.com segnalano che da giorni alcuni global hanno iniziato a vendere titoli del comparto lusso. Il motivo? I timori di assistere a un rallentamento della crescita economica negli Stati Uniti e, di riflesso, anche in Europa come dimostrano i dati sui consumi in Gran Bretagna e le stime del governo tedesco per il Pil 2008 sono abbastanza per far scattare le vendite. Inoltre “il dato deludente annunciato da Marks & Spencer è stata l’ultima scusa per mettere sotto pressione il settore retail e anche il mondo del lusso, che nonostante sia anticiclico, ne sta risentendo”, spiega un operatore.