Titoli costruzioni: Credit Suisse promuove Wienerberger e boccia Buzzi Unicem

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 01/09/2011 - 10:48
Quotazione: BUZZI UNICEM
Essere selettivi in uno scenario difficile per i titoli delle costruzioni. Questo il consiglio di Credit Suisse che ha abbassato le stime di utile del settore per i prossimi due anni e di conseguenza rivisto al ribasso il target price dei big europei. Nei nuovi calcoli del broker svizzero, le previsioni sull'Eps sono state tagliate del 47% per il 2012 e il 2013, soprattutto per riflettere lo scenario di crescita zero nei volumi e nei profitti del comparto in Europa e negli Stati Uniti. "In questo difficile panorama, favoriamo Wienerberger (target price a 11 euro da 13 euro) e Travis Perkins, (target price a 990 pence da 975 pence), che presentano un più attraente profilo di rischio/rendimento dopo i recenti ribassi, una forte struttura di bilancio e una maggiore esposizione al settore delle costruzioni residenziali", spiegano gli analisti nella nota di oggi. Il rating delle due favorite è stato alzato a outperform da neutral. Bocciatura invece per Buzzi Unicem. Gli analisti della casa d'affari svizzera hanno abbassato la raccomandazione a neutral da outperform (target price a 6 euro da 12 euro), per riflettere la minore visibilità della ripresa degli utili. Per la connazionale Italcementi è stato invece confermato il rating neutral con prezzo obiettivo a 5 euro dal precedente 7 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA