Titoli auto in panne, Porsche sbanda a Francoforte su ritardo fusione con Volkswagen

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 24/02/2011 - 10:52
Sbandano i titoli delle quattro ruote sulle piazze azionarie europee. Porsche perde 9 punti percentuali sulla Borsa di Francoforte, trascinando l'intero settore al ribasso. Lo STOXX Europe 600 Automobiles & Parts è infatti il peggior indice di settore di questa mattina con un calo del 2,42%. Da un punto di vista grafico la seduta odierna dello stoxx europeo di settore si sta dimostrando particolarmente significativa. Il paniere ha infatti violato al ribasso i supporti statici di 201,54 punti lasciati in eredità dai minimi del 3 febbraio. Il movimento discendente in atto vede dunque aumentare sensibilmente le possibilità di ritracciamento di parte del rally messo a segno dai minimi di agosto: si è infatti completata una figura tipicamente di inversione del trend denominata doppio massimo. A questo punto il prossimo target è posizionato all'altezza dei supporti di area 185 punti, livello che peraltro coincide con l'estensione al ribasso del double top disegnato in questa prima fase di anno. Dalla chiusura di ieri si tratterebbe di una correzione importante, nell'ordine dei 10 punti percentuali.
Ieri sera Porsche ha fatto sapere che l'inchiesta sull'ex amministratore delegato, Wendelin Wiedeking, e l'ex direttore finanziario, Holger Haerter, accusati di manipolazione del prezzo delle azioni, sarà più lunga del previsto, causando lo slittamento del processo di fusione con Volkswagen al 2012. Un ritardo che potrebbe anche causare la rottura dell'accordo. In scia a questa notizia, si deprime anche Volkswagen, in calo del 3,80% a Francoforte. Viaggiano in ribasso anche le francesi Renault (-3,50%) e Peugeot (-1,72%) sul listino di Parigi, mentre l'italiana Fiat frena di quasi 1 punto percentuale a Piazza Affari.
COMMENTA LA NOTIZIA