1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tiscali sospesa al rialzo

QUOTAZIONI Tiscali
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Tiscali è stato sospeso per eccesso di rialzo sul prezzo di controllo. L’ultimo prezzo fatto registrare dal titolo dell’Isp sardo è un teorico 2,735 euro, in crescita del 9,53%. Continuano a susseguirsi voci circa l’ingresso di un nuovo socio forte, oltre a quelle di nuovi dismissioni estere di maggiore entità rispetto a quelle effettuate quest’estate.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TLC

Tiscali: Consiglio di Stato respinge ricorso contro aggiudicazione contratto PA

Tiscali e Fastweb hanno emesso una nota per annunciare che il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso contro l’aggiudicazione (a favore di Tiscali) del contratto quadro per i servizi di rete e connettività (SPC) alla Pubblica Amministrazione. In relazione all’accordo con cui Tiscali ha ceduto a Fastweb il ramo d’azienda Tiscali Business, “che comprende […]

ACCORDO

Tiscali: accordo con Engineering per la gestione dei servizi di IT

Engineering Ingegneria Informatica e Tiscali hanno siglato oggi un accordo per la gestione in “full outsourcing” dei servizi di Information Technology dell’operatore. “L’accordo, della durata di 7 anni, si basa su un progetto di efficientamento dell’infrastruttura tecnologica e delle piattaforme applicative, con l’obiettivo di coniugare un miglioramento dei livelli di servizio rivolti ai clienti di […]

TLC

Tiscali: siglato accordo con Huawei Italia

Tiscali e Huawei Italia hanno firmato oggi il contratto definitivo di fornitura di apparati per la realizzazione in Italia della rete ultrabroadband di accesso LTE 4.5G Fixed Wireless con tecnologia TDD su frequenza 3.5GHz. “Il contratto quadro prevede la possibilità di realizzare investimenti per 40 milioni di Euro, contribuendo così a coprire i fabbisogni di […]

BOND

Tiscali: via libera Cda a bond per 18,5 milioni, Okun nominato Presidente

Oggi il Cda di Tiscali ha approvato una proposta di term sheet relativo all’emissione di un prestito obbligazionario convertibile e convertendo non garantito per massimi 18,5 milioni di euro riservato a investitori qualificati e destinato, tra l’altro, a rifinanziare l’indebitamento del Gruppo nei confronti di Rigensis Bank. Il prestito sarà inizialmente sottoscritto dalla stessa Rigensis […]