1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tiscali: Rasbank, dubbi sull’arrivo del cavaliere bianco

QUOTAZIONI Tiscali
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella seduta di ieri Tiscali ha visto passare di mano oltre il 36% del capitale e nelle ultime sei sedute oltre il 90%. Tuttavia, la società ha smentito la presenza di trattative in corso per un’eventuale alleanza. Si diceva infatti fosse imminente l’ingresso dell’Isp tedesco T-Online nel capitale di Tiscali, che sarebbe così in grado di far fronte al bond da 250 milioni di euro in scadenza a metà 2005, evitando di effettuare ulteriori dismissioni e di chiedere denaro al mercato attraverso un aumento di capitale. Intanto, oggi il cda approverà i conti semestrali, che erano già stati annunciati a inizio settembre. “Non siamo in grado di dare un giudizio affidabile sulla fondatezza dei rumors che circolano su Tiscali, anche se i volumi delle ultime sedute sono stati anomali e difficili da giustificare solo con le ricoperture”, affermano gli analisti di Rasbank. Dalla sim milanese sollevano qualche dubbio: se effettivamente si stesse realizzando un accordo con T-Online sarebbe possibile che uno dei principali azionisti, Bernard Arnault, che deteneva fino a pochi giorni or sono il 3,4% del capitale, ne fosse stato totalmente all’oscuro scendendo sotto il 2% prima dei recenti rialzi? Ancora: è sicuro che l’arrivo di un nuovo socio permetterebbe di risolvere improvvisamente tutti i problemi di Tiscali? “Forse potrebbe consentire di superare l’emergenza finanziaria”, avvertono gli analisti di Rasbank “ma ricordiamoci che Tiscali deve ancora dimostrare di essere in grado di produrre continuativamente flussi di reddito tali da giustificare non solo gli attuali 2,8 euro, ma anche i 2,3 euro di pochi giorni fa. Tutto sommato riteniamo sconsigliabile fare scommesse al buio su Tiscali in questo momento e ribadiamo pertanto il nostro rating ‘sell’ sul titolo”.