I timori sui conti pubblici della Grecia penalizzano ancora le Borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I principali listini europei hanno chiuso gli scambi di oggi in terreno negativo penalizzati ancora dalle notizie contrastanti sulla crisi che sta caratterizzando la Grecia e gli altri paesi periferici dell’Eurozona.
A Londra, l’indice Ftse ha terminato a quota 5587 punti, (-0,38%). Maglia nera del listino inglese Wpp (-4,4%), seguito da Man Group (-3,76%). In evidenza, tra le blue chip, Bg Group (+4,12%) e Randgold Resources (+3,3%).
L’indice tedesco Dax ha invece terminato a quota 6084 punti, (-1,21%). Peggior titolo del listino di Francoforte Sap (-3,55%), seguito da Man (-3,09%).
A Parigi il Cac40 ha terminato a 3785 punti, (-1,5%). Pecora nera a Parigi Alcatel-Lucent (-5,07%), seguito da Renault (-4,31%). Tra le blue chip del listino francese si è salvata dalle vendite solo Bnp Paribas (+1,26%).