1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I timori per la crescita appesantiscono Wall Steet

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dal Wall Street Journall: Giornata densa di notizie negative quella chiusa venerdì a Wall Steet dove Il Dow Jones e’ arretrato dell’1.20% a 11.090, l’S&P500 dello 0.68% a 1265, il Nasdaq ha perso l’1.16% a 2130. Hanno pesato in particolare i timori per la crescita economica alimentati dal warning di 3M, che ha perso circa l’8%, dopo aver annunciato di aspettarsi ricavii più bassi del previsto. Anche il settore hi-tech con AMD e Intel ha sofferto; la prima ha lanciato un profit warning che le è costata 5 punti percentuali in pre-apertura, recuperati fino ad un -1,5% in chiusura di contrattazioni. Intel ha subito invece un declassamento del rating da parte di diversi analisti, sull’onda della concorrenza esercitata proprio dalla rivale, che indurrà, sempre secondo gli analisti, una lotta di prezzo ed un’erosione dei margini per entrambe. È tornata anche l’incertezza sulle prossime mosse della Fed, in seguito alla pubblicazione dei dati sull’ocucpazione, che hanno visto crescere meno del previsto i posti di lavoro creati nel mese di giugno (120 mila contro i 175 mila attesi), ma hanno evidenziato un aumento dei salari orari dello 0,5%, superiore alle stime allo 0,3%. Se da un lato questo potrebbe indurre la Fed a fermare la stretta monetaria, dall’altro si riaccendono le preoccupazioni per le pressioni inflazionistiche, che provocherebbero una scelta di politica monetaria opposta.