TIGF: Snam, GIC e EDF firmano accordo definitivo con Total

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consorzio costituito da Snam (45%), il fondo sovrano di Singapore GIC (35%) ed EDF (20%, attraverso il fondo dedicato alla dismissione degli asset nucleari), ha annunciato di avere firmato l’accordo definitivo con il gruppo Total per l’acquisizione di TIGF (Transport et Infrastructures Gaz France), società attiva nel trasporto e nello stoccaggio di gas naturale nel Sud Ovest della Francia. E’ quanto si apprende in un comunicato congiunto. TIGF rappresenta una piattaforma strategica per l’integrazione dei mercati europei del gas, in grado di contribuire alla loro ulteriore liquidità e di garantire la sicurezza degli approvvigionamenti in Francia e in Europa. TIGF impiega circa 500 persone e opera una rete di gasdotti che si estende per circa 5.000 km e due importanti siti di stoccaggio del gas ubicati a Lussagnet e Izaute. La chiusura dell’operazione è ora soggetta al via libera delle autorità regolatorie e antitrust. Lo scorso 5 febbraio il consorzio e Total sono entrati in trattative esclusive per la possibile acquisizione della società. L’annuncio odierno fa seguito alla positiva conclusione della fase di consultazione con gli organi di rappresentanza dei lavoratori di TIGF, in cui è stata data al Consorzio la possibilità di presentare il proprio progetto industriale.