1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ti Media: La7 ceduta a Cairo per 1 milione di euro dopo ricapitalizzazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Cda di Telecom Italia Media, a seguito dell’esito del negoziato per la cessione a Cairo Communication dell’intera quota di partecipazione detenuta in La7 ( ad esclusione del 51% di MTV Italia), ha dato mandato al presidente, Saverio Salvemini, di finalizzare l’accordo con il gruppo di Urbano Cairo. Le intese tra i due gruppi del comparto media prevedono il riconoscimento a Telecom Italia Media di un corrispettivo pari a 1 milione di euro. Prima del trasferimento della partecipazione, La7 sarà ricapitalizzata dall’attuale proprietà. La posizione finanziaria netta sarà così positiva per un valore non inferiore a 88 milioni di euro. Tale iniezione di nuove risorse contribuirà a far raggiungere a La7 il livello di patrimonio netto concordato, pari a 138 milioni di euro. In un’ottica di riequilibrio della struttura patrimoniale, un aiuto in questa direzione verrà dato anche da Telecom Italia. L’ex monopolista delle Tlc si è impegnata a rinunciare a crediti finanziari vantati nei confronti delle controllata Ti Media per un importo complessivo pari a 100 milioni di euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
WALL STREET

Yum! Brands vende 28 punti vendita, titolo positivo nel pre-mercato

Segno più nel pre-mercato di Wall Street per Yum! Brands, in rialzo dell’1,75%. La catena di ristoranti con sede a Louisville, in Kentucky, ha annunciato di aver venduto 28 punti vendita KFC all’australiana Collins Foods. Il controvalore dell’operazi…

MERCATI

Wall Street: futures Usa positivi su recupero petrolio

Si prevede un avvio di seduta positivo per Wall Street, con i futures sugli indici statunitensi che si muovono sopra la parità, sostenuti dal recupero del petrolio. A circa due ore dall’opening bell, il contratto sul Dow Jones e quello sul Nasdaq sal…

PIANO INDUSTRIALE

DiaSorin: fatturato stimato a 735 milioni al 2019, titolo debole

DiaSorin ha presentato il nuovo piano industriale per il triennio 2017-2019, “declinato –riporta la nota della società – nei mercati di riferimento del Gruppo: l’immunodiagnostica e la diagnostica molecolare”.

Il fatturato è stimato in crescita a…