Texas Instruments: profitti e ricavi trimestrali in calo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A mercato chiuso, Texas Instruments (TI) ha alzato il velo sui conti trimestrali. Il gruppo di Dallas, secondo maggiore produttore di chip per ricavi dopo Intel, ha registrato nel secondo trimestre 2009 un utile netto in calo a 260 milioni di dollari, o 20 centesimi per azione. Un anno fa aveva guadagnato 588 milioni, o 44 centesimi per azione. Il mercato indicava profitti pari a 19 centesimi per azione. In contrazione del 27% i ricavi, che si sono attestati a 2,46 miliardi di dollari contro i precedenti 3,351 miliardi. Positive le previsioni per il terzo trimestre: i vertici di TI indicano ricavi compresi tra 2,50-2,80 miliardi e vedono l’utile per azione (Eps) compreso tra 0,29 dollari e 0,39 dollari.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Rbs chiude trimestre in utile per la prima volta dal 2015

Royal Bank of Scotland (Rbs) ha riportato il suo primo utile trimestrale dal 2015. Nel periodo gennaio-marzo la banca inglese, colpita duramente dalla crisi finanziaria del 2008 e ancora sotto il controllo dello Stato inglese, ha registrato un utile …

TRIMESTRALI

Ubs: utile trimestrale in netto progresso a 1,27 mld chf (+79%)

Balzo dell’utile per Ubs. Il colosso bancario elvetico ha riportato nel primo trimestre 2017 un utile netto di 1,27 miliardi di franchi svizzeri, che si confronta con i 707 mln dell’analogo periodo del 2016. Le attese degli analisti erano ferme a 953…

TRIMESTRALI

Basf: utile trimestrale sale a 1,7 mld di euro, confermate stime 2017

Basf ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre con un utile netto di 1,7 miliardi di euro e un utile per azione di 1,86 euro rispetto a 1,51 euro nello stesso periodo del 2016. L’utile per azione rettificato per poste non ricorrenti e ammortam…