Test sull'applicazione immediata di Basilea 3, impatto su banche italiane da 40 mld di euro -1-

Inviato da Redazione il Gio, 16/12/2010 - 14:26
E se le nuove regole di Basilea 3 venissero applicate immediatamente? Secondo un comunicato diffuso dalla Banca d'Italia, i gruppi bancari italiani avrebbero bisogno di 40 miliardi di euro per mantenere il Core Tier sopra il 7%. La simulazione ha coinvolto circa il 75% del comparto bancario italiano sui dati di bilancio a fine giugno, tenendo conto del rafforzamento patrimoniale già realizzato dal alcuni istituti di credito. La stima, ovviamente, non incorpora alcuna previsione circa il contributo che i redditi futuri potranno fornire al rafforzamento patrimoniale né delle strategie aziendali che le banche potranno adottare per adeguarsi alla nuova regolamentazione.

Nuove norme pubblicate oggi dal Comitato di Basilea, in linea con le richieste dei leader del G20 e con le indicazioni del Financial Stability Board. Le linee fondamentali della riforma erano state approvate lo scorso 12 settembre, per poi essere ratificate a novembre durante il G20 di Seul. Le nuove regole di Basilea 3 hanno sostanzialmente 4 obiettivi: perseguire il rafforzamento della qualità e della quantità del capitale bancario; contenere la leva finanziaria del sistema; attenuare i possibili effetti pro ciclici delle regole prudenziali; controllare più attentamente il rischio di liquidità. I nuovi standard entreranno in vigore con gradualità dal primo gennaio del 2013.
COMMENTA LA NOTIZIA