Il tessile cinese all'assalto dell'Italia

Inviato da Redazione il Gio, 24/03/2005 - 08:52
Il viceministro per il Commercio con l'estero Adolfo Urso l'ha definita una vera e propria invasione, precisando però che la filiera del made in Italy nei confronti dei Paesi extra Ue ha dimostrato una forte vitalità crescendo di oltre tre volte rispetto alle importazioni. Ma il dato sul tessile del Drago cinese nel nostro Paese lasciano pochi dubbi. A febbraio di è registrata una crescita del 64% rispetto all'anno scorso e nell'abbigliamento il balzo è stato pari al 41,3%. La sofferenza si estende poi a tutta la bilancia commerciale italiana nei confronti dei Paesi extra Ue che per il terzo mese consecutivo ha registrato un segno rosso. Oltre al tessile, hanno giocato a nostro sfavore il settore energetico e la siderurgia mentre in positivo si sono mossi alimentari, tessile e abbigliamento, fibre sintetiche e cuoio.
COMMENTA LA NOTIZIA