Tesoro di Tanzi, i giudici seguono la pista svizzera

Inviato da Redazione il Mar, 04/01/2005 - 08:57
Quotazione: PARMALAT
Riparte da Parma in direzione New York passando da Lugano la caccia al tesoro che Calisto Tanzi continua a negare di nascondere. Proprio in Svizzera porta una delle piste più promettenti e che finora, unica, ha originato un'indagine per riciclaggio. L'indagine, aperta in febbraio dai pm milanesi portò all'abbandono della difesa di Tanzi da parte del legale Ributti, dopo un interrogatorio durante il quale l'avvocato ammise di aver ricevuto parcelle in nero (da 400 a 600 milioni di lire all'anno fino al 2001) da un conto svizzero dello stesso Tanzi utilizzato anche per operazioni di Borsa da tenere nascoste. Fiduciario di questo deposito era l'avvocato svizzero Giorgio Spiess, già legale di Licio Gelli. I magistrati sono determinati a ricostruire tutti i movimenti effettuati su questo conto dove oggi non rimangono che poche migliaia di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA