E' il Tesoro la causa del tonfo dell'Eni?

Inviato da Redazione il Gio, 15/02/2001 - 10:20
Secondo indiscrezioni di mercato una nota banca d'affari straniera avrebbe ricevuto il mandato di collocare una quota pari al 3-5% del capitale dell'Eni in mano al Tesoro. La massiccia immissione, circa 425 milioni di azioni, potrebbe essere stata collocata ad un prezzo compreso tra 6,95 e 7,10 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA