Tesco: nel terzo trimestre vendite preliminari di gruppo in rialzo dello 0,6%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La britannica Tesco ha annunciato di avere archiviato il terzo trimestre dell’esercizio 2013/2014, chiuso lo scorso 23 novembre, con vendite same-store, ovvero quelle nei negozi aperti da almeno un anno, in Gran Bretagna in calo dell’1,5%, in linea con le attese del mercato. Il dato non include i carburanti e l’Iva. Stando ai dati preliminari diffusi oggi il gruppo inglese ha visto invece le vendite complessive salire dello 0,6%. “Nonostante le difficili condizioni in molti dei mercati in cui operiamo, stiamo performando in linea con le aspettative del mercato per l’intero anno” si legge in una nota di Tesco.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI USA

Mattel: numeri trimestrali peggiori del previsto, -6,6% nel pre-mercato

Tonfo nel pre-mercato di Wall Street per il titolo Mattel, in rosso del 6,58%. Il colosso californiano produttore di giocattoli ha terminato gli ultimi tre mesi con un rosso per azione di 32 centesimi, contro i -17 stimati dagli analisti.

In calo …

TRIMESTRALI USA

General Electric: utile e fatturato sopra le stime nel Q1

+0,2% nel pre-mercato di Wall Street per il titolo General Electric dopo la presentazione dei conti trimestrali. Il conglomerato ha terminato il primo trimestre con un utile di 619 milioni di dollari, contro i -61 milioni di anno fa.

Al netto del…

TRIMESTRALI EUROPA

Philips Lighting: i conti trimestrali sostengono il titolo

Segno più ad Amsterdam per il titolo Philips Lighting che grazie a un +3,33% si porta a 27,9 euro. La società nata lo scorso anno dallo spin-off da Philips ha annunciato di aver chiuso l’ultimo trimestre con un Ebita “adjusted” in aumento del 17% a …

TRIMESTRALI USA

Visa: -75% per gli utili trimestrali, +2,1% nel pre-mercato

+2,1% nel pre-mercato di Wall Street per il titolo Visa nonostante un calo degli utili del 75% negli ultimi tre mesi. Nel secondo trimestre fiscale, il colosso delle carte di credito ha guadagnato 430 milioni di dollari, contro gli 1,71 miliardi di 1…