1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Terremoto: da UniCredit plafond di 250 milioni di euro per popolazioni colpite

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

UniCredit ha definito un primo piano d’intervento economico a supporto dei cittadini e degli imprenditori delle aree devastate dal sisma che ha colpito l’Italia Centrale. Tra le iniziative predisposte, UniCredit ha inserito una moratoria di 12 mesi sulle rate dei prestiti alle Imprese nelle zone colpite e sui mutui in essere sugli immobili delle Famiglie che hanno subito danni in seguito al terremoto. La Banca, inoltre, mette a disposizione un plafond iniziale di 250 milioni di euro per l’erogazione di finanziamenti finalizzati al ripristino degli immobili colpiti ed alla ripartenza delle attività imprenditoriali, a condizioni agevolate. In particolar modo per far fronte alle prime esigenze di liquidità delle famiglie, verranno rese disponibili, per i clienti delle agenzie nelle zone colpite, linee di credito a tasso zero per i primi 12 mesi. Ai clienti delle strutture inagibili è stato concesso di operare nelle filiali del Gruppo più vicine. E’ inoltre in fase di attuazione una raccolta fondi per aiutare la popolazione dei territori così duramente colpiti dall’evento sismico.
“In questo difficile momento abbiamo messo in atto un piano di interventi immediato – spiega Gianni Franco Papa, direttore generale del Gruppo UniCredit – con l’obiettivo di dare un primo appoggio concreto e tempestivo per sostenere le famiglie e gli imprenditori dei territori devastati dal terremoto”.