1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Terna, Fondazioni premono per rinegoziare il prezzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Fondazioni non ci stanno all’aut aut posto dall’Antitrust alla Cassa depositi e prestiti (Cdp) di dismettere entro i prossimi 4 anni il 10,3% della quota detenuta in Enel. Si punta alla rinegoziazione del prezzo d’acquisto del 29,9% di Terna oppure si potrebbe anche arrivare ad impugnare tale decisione davanti al Tar del Lazio. Secondo le Fondazioni il verdetto del 7 agosto avrebbe mutato il contesto in cui è avvenuta l’operazione e settimana prossima dovrebbe aver luogo una riunione del comitato di controllo di Cdp per discutere il da farsi in vista del cda del 5 settembre.

Commenti dei Lettori
News Correlate
VERSO LA QUOTAZIONE IN BORSA

Sg Company: presentata domanda ammissione su Aim Italia

Sg Company, società attiva nella comunicazione integrata Live&Digital, ha presentato ieri la domanda di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie su Aim Italia. Obiettivo della società italiana, guidata da Davide …

Articolo IV sull'Eurozona

Fmi, monito all’Italia: “Introduca salario minimo”

L’Italia deve introdurre un salario minimo nelle regioni, potenzialmente differenziato. A scriverlo il Fondo monetario Internazionale del rapporto Articolo IV sull’Eurozona in cui fornisce una serie di raccomandazioni al nostro …