1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Tensioni geopolitiche spingono il comparto oil, vendite sui giganti dei cieli

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con le tensioni in arrivo dall’Iraq che spingono il greggio ai massimi da nove mesi, seduta positiva sui listini del vecchio continente per i colossi del comparto oil. Poco prima della chiusura delle contrattazioni, ad Amsterdam Shell sale di un punto percentuale, a Parigi Total guadagna l’1,11% e Gdf Suez l’1,45% e sul listino milanese Eni avanza del 2,15%.

Andamento opposto per il comparto aereo visto che oltre a incrementare il prezzo dei carburanti le tensioni geopolitiche riducono il traffico. La tedesca Lufthansa arretra del 3,9%, Air France-Klm lascia sul campo il 3,6% e Ryanair evidenzia un -3%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CHIUSURA TOKYO

Asia: Borsa Tokyo chiude in calo, -0,29% per il Nikkei

La Borsa di Tokyo chiude l’ultima seduta della settimana in flessione. L’indice Nikkei è sceso dello 0,29%, attestandosi a 22.697,88 punti. Stamattina è arrivato dal Giappone l’aggiornamento sui prezzi al …

MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …