Tensioni geopolitiche spingono il comparto oil, vendite sui giganti dei cieli

Inviato da Luca Fiore il Ven, 13/06/2014 - 17:06
Quotazione: ENI
Quotazione: LUFTHANSA B
Quotazione: AIR FRANCE
Quotazione: ROYAL DUTCH SHELL
Quotazione: SUEZ ENVIRONNME
Quotazione: TOTAL
Quotazione: RYANAIR HOLDING
Con le tensioni in arrivo dall'Iraq che spingono il greggio ai massimi da nove mesi, seduta positiva sui listini del vecchio continente per i colossi del comparto oil. Poco prima della chiusura delle contrattazioni, ad Amsterdam Shell sale di un punto percentuale, a Parigi Total guadagna l'1,11% e Gdf Suez l'1,45% e sul listino milanese Eni avanza del 2,15%.

Andamento opposto per il comparto aereo visto che oltre a incrementare il prezzo dei carburanti le tensioni geopolitiche riducono il traffico. La tedesca Lufthansa arretra del 3,9%, Air France-Klm lascia sul campo il 3,6% e Ryanair evidenzia un -3%.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
absbeginner scrive...
aspigasca scrive...