1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Tensioni geopolitiche penalizzano l’avvio di seduta sui listini statunitensi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La seduta a Wall Street inizia con il segno meno in scia delle tensioni in arrivo dal fronte geopolitico. Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,3%, lo S&P500 perde lo 0,42% e il Nasdaq lascia sul campo mezzo punto percentuale. In particolare evidenza Campbell Soup (+5%) che, dal punto di vista dell’utile “adjusted”, ha battuto le stime e alzato la guidance, e Tiffany (+0,9%) che ha visto gli utili trimestrali passare da 38 a 91 milioni di dollari.

Nel terzo trimestre l’economia statunitense è cresciuta del 2,1%, in rialzo rispetto alla stima preliminare (+1,5%), ma sostanzialmente in linea rispetto alle attese. Dopo la crescita maggiore delle stime registrata dai prezzi delle abitazioni (+5,5% annuo a settembre per l’indice S&P/Case-Shiller), in arrivo i dati relativi fiducia dei consumatori e andamento del manifatturiero nell’area di Richmond.