Tenaris tonica su conti migliori delle aspettative di Vallourec e in attesa della sua trimestrale

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 24/02/2010 - 11:27
Quotazione: VALLOUREC
Quotazione: TENARIS

Tenaris schiva le vendite a Piazza Affari approfittando dei risultati migliori delle attese presentati dalla "rivale" francese Vallourec e nell'attesa di comunicare i suoi numeri trimestrali. Il gruppo francese dei tubi ha annunciato ieri sera, a mercati chiusi, di aver archiviato il quarto trimestre del 2009 con un fatturato di 1,09 miliardi di euro, in rialzo dell'11% rispetto al trimestre precedente e in calo del 40% rispetto al corrispondente periodo del 2008. Il mercato si attendeva ricavi per 1,02 miliardi. L'Ebitda è ammontato a 229 milioni, 25% sopra le stime degli analisti, e un utile netto pari a 101 milioni contro i 275 milioni dell'anno precedente. Il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 3,5 euro. Interessanti gli spunti emersi dalla conference call: nel primo semestre 2010 i ricavi e l'Ebitda di Vallourec saranno significativamente inferiori al secondo semestre 2009. I volumi dovrebbero rimbalzare a partire dal secondo trimestre 2010 e il processo di destocking è stato praticamente completato. L'attività oil & gas Oltreoceano ha ripreso forza.

Dopo la chiusura di Wall Street sarà oggi il turno di Tenaris che alzerà il velo sui conti trimestrali. Gli analisti di Equita nella preview odierna indicano ricavi per il gruppo italiano in flessione del 40% a 1,96 miliardi di dollari, mentre il margine operativo lordo dovrebbe attestarsi a 539 milioni, registrando una discesa di circa il 55%. Consensus leggermente inferiore alle previsioni dell'ufficio studi della sim milanese, con un Ebitda atteso a quota 500 milioni di dollari. L'utile netto per il quarto trimestre 2009 dovrebbe raggiungere quota 300 milioni di dollari, con una posizione finanziaria netta di 850 milioni. A livello annuale Tenaris, secondo le stime della sim milanese, dovrebbe registrare un giro d'affari pari a 8,3 miliardi di dollari e un margine operativo lordo di 2,4 miliardi (-40%).
"Sul 2010 ci aspettiamo un forte rimbalzo dei volumi (+42%) e in particolare di Maverick (800 mila tonnellate dalle 330 mila attese per il 2009) - spiega il broker -,  ma prezzi medi sono attesi in calo (circa -10%) sia per effetto mix sia per riflettere il lag temporale. Stimiamo un Ebitda 2010 di 2,88 miliardi di dollari". In attesa dei conti Equita conferma la raccomandazione "hold" su Tenaris, con target price di 13,5 euro.

Intanto, sulla Piazza di Milano Tenaris guadagna l'1,31%, secondo miglior titolo alle spalle di Stmicroelectronics (+1,54%). Oltralpe si muove in territorio positivo anche Vallourec che segna un +3,11%, scambiando a 137,6 euro per azione.

COMMENTA LA NOTIZIA
tetozc scrive...
Paola scrive...
pallarone's fans scrive...