1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Tenaris: Bear Stearns non crede a un takeover

QUOTAZIONI Tenaris
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Novità in arrivo nel controllo di Tenaris? We don’t think so, rispondono oggi gli analisti di Bear Stearns in una nota. Con “una capitalizzazione di mercato di circa 30 miliardi di dollari – spiegano dalla casa d’affari – ci sarebbe solo un ristretto gruppo di potenziali acquirenti, provenienti dal settore dei servizi petroliferi e non da quello dei produttori di tubi” inoltre “non crediamo che Tenaris possa essere un target per le major petrolifere, che preferiscono comprare dalle società di servizi piuttosto che possederle”. Ma non è tutto, da Bear Stearns considerano infatti le valutazioni di Tenaris non a buon mercato rispetto a quelle dei suoi competitors. Esclusa anche l’ipotesi di un takeover seguito da un piano di tagli dei costi, dato che “Tenaris è già un’azienda ben gestita”.
E l’ipotesi di un interessamento da parte di Gazprom? Niente da fare anche in questo caso. “Il nostro analista su Gazprom, Marc McCarthy ritiene un bid altamente improbabile sia per questioni strategiche che per ragioni economiche”.