Tempi lunghi per l’accordo sulla mobilita’ in Fiat

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La partita mobilità lunga non è chiusa. Il governo è disponibile per trovare una soluzione per i lavoratori della Fiat che rischierebbero, a partire da gennaio, il licenziamento, senza però “elargire nuovi regali a nessuno”. I sindacati, dopo l’incontro di ieri con il ministro del Welfare, Roberto Maroni, e il sottosegretario, Maurizio Sacconi, vedono “spiragli”. Di sicuro, se si troverà un accordo, i tempi saranno lunghi: il provvedimento non potrà essere inserito nel decreto mille proroghe, ma a gennaio, nella legge di conversione della finanziaria. E per Fim, Fiom, Uilm e Fismic è fondamentale che “serva a superare il problema della cassa integrazione”. Sulla trattativa con l’azienda pesa però il no del governo sul congelamento delle regole previste dalla riforma previdenziale, mantenendo così i requisiti attuali, 35 anni di contribuzione e 57 di età per i dipendenti che usufruirebbero dello strumento.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…