Tempi lunghi per l'accordo sulla mobilita' in Fiat

Inviato da Redazione il Ven, 16/12/2005 - 08:44
Quotazione: FCA CHRYSLER
La partita mobilità lunga non è chiusa. Il governo è disponibile per trovare una soluzione per i lavoratori della Fiat che rischierebbero, a partire da gennaio, il licenziamento, senza però "elargire nuovi regali a nessuno". I sindacati, dopo l'incontro di ieri con il ministro del Welfare, Roberto Maroni, e il sottosegretario, Maurizio Sacconi, vedono "spiragli". Di sicuro, se si troverà un accordo, i tempi saranno lunghi: il provvedimento non potrà essere inserito nel decreto mille proroghe, ma a gennaio, nella legge di conversione della finanziaria. E per Fim, Fiom, Uilm e Fismic è fondamentale che "serva a superare il problema della cassa integrazione". Sulla trattativa con l'azienda pesa però il no del governo sul congelamento delle regole previste dalla riforma previdenziale, mantenendo così i requisiti attuali, 35 anni di contribuzione e 57 di età per i dipendenti che usufruirebbero dello strumento.

COMMENTA LA NOTIZIA