1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telemedia e Camfin in evidenza a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I titoli della scuderia di Tronchetti Provera, almeno quelli in contrattazione, volano a Piazza Affari. Telecom Italia Media guadagna oltre due punti e mezzo percentuali scambiando a 0,401 euro. Fa ancora meglio Camfin, che sale del 3,5% a 1,685 euro. A tenere banco oggi sono le speculazioni riguardanti un possibile riassetto di Telecom, i cui titoli, su esplicita richiesta della società, sono stati sospesi oggi dalle contrattazioni. Secondo la stampa per il colosso della cornetta si prospetterebbero la cessione della rete fissa e di quella mobile, operazioni che porterebbero Telecom a trasformarsi in una media company. Il piano sarebbe piuttosto articolato e si snoderebbe anche attraverso la partnership che la società sta discutendo con la NewsCorp di Rupert Murdoch. In attesa di notizie certe il mercato continua a scommettere sui titoli. Sugli scudi anche Pirelli, che guadagna il 2,73% a 0,7875 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate

TI Media: si riduce perdita nel primo semestre

Telecom Italia Media ha chiuso i primi sei mesi dell’esercizio 2015 con ricavi per 42,4 milioni di euro (+11,8 milioni rispetto al primo semestre 2014) e un risultato netto negativo per 0,9 milioni (-5,2 milioni nel pari periodo 2014). Scende l’indebitamento finanziario netto, pari a 251,9 milioni di euro (269,4 milioni a fine 2014).

TI Media: perdita in calo nel primo trimestre

Telecom Italia Media ha annunciato di aver chiuso il trimestre al 31 marzo con un risultato netto negativo per 0,7 milioni di euro, in riduzione rispetto ai -2,6 milioni registrati nel primo trimestre 2014. In aumento il fatturato, salito da 15,5 a 20,9 milioni di euro e l’Ebitda, passato da 3,1 a 8,8 milioni. A […]

Telecom Italia Media: giù di quasi il 2% a Piazza Affari

Telecom Italia Media in ribasso nei primi scambi a Piazza Affari, all’indomani del via libera alla fusione per incorporazione nella controllante Telecom Italia. Il titolo a Milano cede l’1,81% a 1,03 euro. Oggi in una nota Borsa Italiana ha comunicato che il titolo è stato riammesso alle contrattazioni.